L'ICE nel tuo cellulare - Umanize Organization Volontariato

Umanize Organization
Volontariato
ricerca e sviluppo di solidarietà sociale
Pubblica Benemerenza ai sensi del D.P.C.M. 19 Dicembre 2008 e s.m.i.
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'ICE nel tuo cellulare

Protezione Civile > Prevenzione
In caso di Emergenza: ICE
ll programma ICE (In Caso di Emergenza; In Case of Emergency) è stato concepito dal paramedico Bob Brotchie nel maggio 2005. L'idea dietro a questo programma è di permettere ai primi soccorsi (soccorritori, vigili del fuoco, polizia) di identificare le persone e di contattare i loro parenti prossimi per ottenere informazioni mediche. La proposta si basa sul consiglio di tenere nella rubrica del proprio cellulare un numero da contattare in caso di emergenza, registrandolo sotto il nome "ICE". La proposta ha generato reazioni diverse, alcuni operatori di emergenza lo hanno ritenuto una buona idea, altri lo considerano inutile o pericoloso in quanto scoraggia l'uso di metodi più efficaci.
Nei paesi sviluppati, gran parte delle persone possiede un telefono cellulare, e la polizia o i paramedici talvolta lo utilizzano per identificare le vittime di incidenti stradali o di altro tipo. L'idea di ICE è che ognuno metta un contatto di emergenza con il relativo numero nel telefono sotto la parola ICE. Questo permetterebbe al personale d'emergenza di avere un posto fisso dove guardare.
Qualora si vogliano indicare più numeri da chiamare si può usare il seguente formato: ICE1 mamma, ICE2 papà, ICE3 eccetera.
In alcuni paesi viene talvolta proposta una sigla differente (ad esempio ECU per En Cas d'Urgence).
Ne circola anche una versione differente che propone di usare le sigle 1ICE, 2ICE ecc.
Sono commercializzati prodotti diretti al programma ICE in tecnologia Internet delle cose, che tramite, tecnologia di lettura in prossimità NFC, consentono agli utilizzatori di rendere disponibili alla consultazione i dati ritenuti indispensabili per il primo soccorso (gruppo sanguigno, allergie, malattie, patologie, ecc...).
Torna ai contenuti | Torna al menu